Come essere degno della fiducia del tuo cliente

Fiducia. Questo termine esprime affinità nei confronti di qualcosa o qualcuno, a tal punto da potergli affidare un compito, un bene o un segreto importante.

Se sei un imprenditore ti sarai reso conto di quanto sia essenziale, per il bene degli affari, ottenere alti livelli di stima, riguardo la tua persona e la tua impresa.

Come puoi capire se sei degno di fiducia? Ecco alcuni di mille punti da prendere in considerazione se necessiti di accrescere la stima di cui godi nei confronti dei tuoi assistiti:

1) Costruisci la tua immagine

Questo punto è vitale per chi è ancora uno sconosciuto. Immagina di dover fare colpo su una bella tipa. Per fare colpo devi farti bello, no? Un’importante ricerca spiega come mai l’uomo (e la donna) scelga il partner soprattutto secondo un proprio canone di bellezza esteriore. Sembra che il nostro cervello associ la bellezza di una persona alla sua presunta intelligenza e alla probabilità di questa di avere successo nella vita.

Per attrarre il nostro cliente non dobbiamo essere necessariamente di bell’aspetto, ma la nostra realtà dovrà essere presentabile. Più è affascinante la tua piccola grande ditta, maggiori probabilità di conversione avrai nei confronti di chi deve ancora conoscerti.

2) Consolida la tua presenza sul mercato

Se hai un parco clienti iniziale, devi considerare questi come una risorsa da sfruttare affinché tu possa essere presentabile agli occhi della rete sociale di cui questi fanno parte.

Se apri la homepage di facebook ti accorgi di quanto questo concetto funzioni dannatamente bene. Tutti i contenuti interessanti postati dai tuoi contatti sono quasi sicuramente contenuti di qualcun altro.

Parla con il tuo cliente, interagisci, portalo a parlare con i suoi contatti di te.

3) Sii un buon esempio

Al giorno d’oggi converrai con me che le persone buone, sincere, oneste e disponibili siano una rarità.

Ti è mai capitato di tornare a comprare presso un negozio perché il titolare o il personale erano di una simpatia e una bontà d’altri tempi? A me sì.

4) Eccelli

Puoi farti bello, puoi parlare tanto di te ed essere un bell’esempio di come si tratti il cliente, ma se non fai un lavoro eccellente il tuo acquirente non tornerà una seconda volta e la voce non si spargerà.

Il feedback altrui è un ottimo indicatore della fiducia che viene riposta nei tuoi confronti.

5) Chiedi e ascolta

Saper ascoltare distingue le menti aperte da quelle orgogliose a tal punto da presumere di essere perfetti. Nessuno lo è, tutti possono migliorare.

Una lezione importante che ho dovuto imparare in fretta è stata quella di dover ascoltare il mio cliente, rendendolo partecipe del processo creativo. Tutti hanno qualcosa da insegnare, e rendere partecipe il prossimo, mette tutti sullo stesso livello. Due soggetti allo stesso livello riescono ad avere una comunicazione più aperta, sincera e spensierata. Il risultato? Fiducia, tanta fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *